I servizi per la tua auto

Guida ai pneumatici

GLI PNEUMATICI:

ELEMENTI ESSENZIALI PER LA SICUREZZA

Gli pneumatici costituiscono l'unico collegamento tra il veicolo e la strada. L'area di contatto a terra corrisponde all'incirca alla superficie di una mano, per questo è fondamentale mantenere gli pneumatici costantemente in buono stato.

COME SCEGLIERE I VOSTRI PNEUMATICI?

Le dimensioni, il codice di velocità e l'indice di carico sono determinati dal Costruttore e dal Fabbricante per garantire la massima sicurezza e il massimo piacere di guida.

Il codice di velocità è un indice di resistenza che corrisponde al migliore compromesso prestazioni / comportamento / velocità.

Non scegliete uno pneumatico con un codice di velocità o un indice di carico inferiori a quelli omologati dal Costruttore; rischiereste di alterare la tenuta di strada della vostra auto.

È pericoloso, nonché vietato dalla legge.

SAPER LEGGERE LA MARCATURA APPOSTA SU UNO PNEUMATICO

STRUTTURA DELLO PNEUMATICO

  • Radiale o classico.

DIMENSIONI DELLO PNEUMATICO (es.: 195/55/15)

  • 195 = sezione (larghezza) dello pneumatico.
  • 55 = rapporto altezza/larghezza in % dello pneumatico.
  • 15 = diametro del cerchio.

INDICE DI CARICO

  • Carico massimo che lo pneumatico può trasportare alla velocità massima (indicata dal codice di velocità).

CODICE DI VELOCITÀ

  • Velocità massima consentita per trasportare il carico massimo (indicato dall'indice di carico)

TUBELESS

  • Pneumatico senza camera d'aria.

INDICATORE DI USURA

  • Zona in cui è presente la spia di usura, situata sul fondo della scultura, in una delle scanalature principali.

L'ETICHETTA EUROPEA DEGLI PNEUMATICI

L’introduzione di un'etichetta europea applicata agli pneumatici ha l'obiettivo di fornire informazioni relative a:

  • Il consumo di carburante.
  • La sicurezza (l'aderenza sul bagnato).
  • Il rumore esterno emesso dagli pneumatici durante la marcia.

Questa regolamentazione vi permette di scegliere i vostri pneumatici in base alle loro prestazioni o al loro impatto sull'ambiente.

Introdotta il 1 novembre 2012, questa etichetta è obbligatoria per tutti gli pneumatici venduti in Europa a partire da tale data.

COSA SIGNIFICA QUESTA ETICHETTA

I 3 criteri indicati su questa etichetta vi permettono di valutare la qualità dei vostri pneumatici.

  1. IL CONSUMO DI CARBURANTE

Classificato in categorie da A a G, questo primo criterio vi indica l'impatto dei vostri pneumatici sul vostro consumo di carburante.

Pertanto, tra uno pneumatico di categoria A e uno di categoria G, risparmierete fino a 300€ o 80 litri di carburante per la durata di vita dei vostri pneumatici (per un veicolo che marcia a 80 km/h in media).

  1. LA FRENATA SUL BAGNATO

Principale indicatore di sicurezza, questo criterio, anch'esso classificato da A a G, vi indica l’impatto dei vostri pneumatici sulla vostra distanza di frenata.

Pertanto, tra uno pneumatico A e uno pneumatico F, la distanza di frenata può variare fino a 18 metri sul bagnato (mettendo a confronto due veicoli identici che marciano a 80 km/h).

  1. IL RUMORE ESTERNO

Quest'ultimo simbolo vi indica in decibel (dB) l’intensità del rumore esterno emesso dagli pneumatici durante la marcia.

Occorre notare che una differenza di 3 decibel (dB) tra due tipi di pneumatici equivale alla moltiplicazione per due del volume sonoro percepito su una strada.

PERCHÉ GLI PNEUMATICI SI USURANO?

  1. LA CIRCOLAZIONE SU STRADA

La durata e le condizioni di utilizzo (velocità, condizioni stradali, calore, ecc.) causano una degradazione progressiva del disegno degli pneumatici.

  1. UN GONFIAGGIO NON ADATTO

La degradazione dovuta ad un gonfiaggio insufficiente o eccessivo è irreversibile e può causare una distruzione dello pneumatico con appiattimento improvviso.

#FREQUENZA MANUTENZIONE

Verificate la pressione dei vostri pneumatici regolarmente e sistematicamente prima di ogni lungo viaggio. Non dimenticate la ruota di scorta.

  1. UNA EQUILIBRATURA SCORRETTA

L’equilibratura elimina le vibrazioni delle ruote e degli pneumatici. Una equilibratura scorretta causa una mancanza di comfort di guida e un'usura prematura.

  1. UNA GEOMETRIA SCORRETTA

Una regolazione scorretta del parallelismo causa un'usura insolitamente rapida che può arrivare a disturbare gravemente il comportamento su strada del veicolo e provocare il deterioramento della carcassa dello pneumatico.

  1. UNA VALVOLA DIFETTOSA

La valvola si deteriora a causa dell'azione della forza centrifuga. È un elemento che partecipa alla tenuta dello pneumatico e dunque alla sua longevità.

COME INDIVIDUARE DEGLI PNEUMATICI USURATI?

  1. ALTERAZIONE DEL BATTISTRADA

Deformazioni locali, tagli, usura anomala sono tutti motivi che impongono di sostituire gli pneumatici con urgenza.

La profondità minima delle sculture consentita dalla legge è di 1,6 mm (spessore della spia di usura). Tale spessore costituisce il criterio di sicurezza da rispettare. Sul bagnato, con uno pneumatico nuovo, l'evacuazione dell'acqua è totale. Con uno pneumatico con una scultura di 1,6 mm, l'acqua non viene più smaltita completamente.

I rischi di aquaplaning e le distanze di frenata aumentano.

  1. ALTERAZIONE DEI FIANCHI

I tagli, le screpolature, le lesioni causate da urti (buche, marciapiedi, ecc.), l’usura per attrito e tutte le deformazioni anomale corrispondono a gravi rischi di deterioramento degli pneumatici. I deterioramenti sul fianco dello pneumatico non sono riparabili.

  1. GUIDA DIFFICILE

Delle vibrazioni forti, il veicolo che "tira" a destra o a sinistra possono essere i segni di una regolazione scorretta del parallelismo o dell'equilibratura.

#FREQUENZA MANUTENZIONE

Sostituite i treni degli pneumatici non appena presentano dei segni di usura significativi. Contrariamente a quanto abitualmente si pensa, l'alternanza con il treno opposto non prolunga la durata di vita dei vostri pneumatici e presenta gravi rischi per la vostra sicurezza.

LA LEGGE VIETA DI MONTARE…

  • Pneumatici con strutture diverse, ad eccezione dell'eventuale pneumatico di scorta destinato ad un utilizzo temporaneo.
  • Pneumatici di tipi diversi montati su uno stesso asse, sia in caso di ruote singole sia di ruote gemellate.
  • Pneumatici con indici di velocità o di carico inferiori a quelli originali.

#CONSIGLI

  • Verificate regolarmente la pressione dei vostri pneumatici.
    Un leggero calo legato alla diffusione naturale dell'aria attraverso i componenti è normale. Inoltre, anche le temperature invernali fanno calare la pressione degli pneumatici.
    Ricordate perciò di aumentare di 0,2 bar la vostra pressione di gonfiaggio, per compensare gli effetti del freddo.
  • Controllate sempre la pressione dei vostri pneumatici a freddo.
    Altrimenti, 0,3 bar devono essere aggiunti alla pressione consigliata.
  • Verificate che la valvola sia sempre munita del suo tappo, perché contribuisce alla tenuta.
    Sostituite la valvola in occasione di ogni sostituzione di pneumatici. È più sicuro.
  • Montate gli pneumatici nuovi sulla parte posteriore se sostituite solo 2 pneumatici (per le trazioni anteriori): otterrete una migliore aderenza in curva e una migliore stabilità alla frenata.
  • Durante l'inverno, sostituite i vostri 4 pneumatici estivi con 4 pneumatici invernali, aumenterete la motricità, diminuirete le distanze di frenata e manterrete un controllo migliore del veicolo.

Al di sotto di 7 °C, CentriServizi vi consiglia di utilizzare degli pneumatici invernali per la vostra sicurezza.

Per maggiori informazioni sugli pneumatici invernali, consultate la nostra guida Pneumatici invernali, oppure chiedete consiglio al vostro specialista CentriServizi.

LA SICUREZZA DEI RICAMBI CentriServizi

CentriServizi seleziona per voi i suoi pneumatici presso costruttori la cui fama è riconosciuta a livello internazionale.

Testati rigorosamente per la loro affidabilità e il loro perfetto adattamento alla vostra auto, i vostri pneumatici originali presentano qualità tecniche e garanzie di sicurezza ottimali.